News

You Are Here: Home / Archives / Category / News

Comunicato stampa 6/2017 – ECORALLY SAN MARINO, SUL PODIO LE AUTO CHE RISPETTANO L’AMBIENTE

Categories: Tags:

12° Ecorally San Marino, 1° E-Rally e 9° Ecorally Press, le classifiche

Proclamati i vincitori delle gare di regolarità riservate ai veicoli a basso impatto ambientale

San Marino, 17 settembre 2017 – Si sono conclusi domenica 17 settembre a San Marino con la cerimonia di premiazione il 12° Ecorally San Marino, il 1° E-Rally e il 9° Ecorally Press, competizioni di regolarità su strada dedicate ai mezzi a basso impatto ambientale, che in Italia rappresentano l’8,58% del circolante autovetture: 2.211.368 (5,84%) a doppia alimentazione benzina – GPL, 911.246 (2,41) a doppia alimentazione benzina – Metano, 117.433 (0,31%) ibride benzina, 5.743 (0,02%) elettriche e infine 3.332 (0,01%) ibride gasolio. In crescita, rispetto al 2016, quando su un circolante autovetture di 37.351.233 di unità, le alternative valevano l’8,33%.

Le 30 auto in gara nel 12 Ecorally, dopo le verifiche tecniche della prima mattina del sabato, sono partite a un minuto di distanza l’uno dall’altro alle 10.31 dal Multieventi Sport Domus di San Marino, hanno attraversato il Parco naturale di Montecchio, Talamello, Sant’Agata Feltria, Badia Tedalda e Pieve S. Stefano, con sosta a Sansepolcro per la ricarica dei veicoli elettrici. Hanno poi proseguito per Santa Fiora e Tavernelle con arrivo alle 19.12 in Piazza Grande ad Arezzo, dove i mezzi sono rimasti parcheggiati in parco chiuso durante la notte.

La domenica mattina alle 7.31 partenza del primo equipaggio da Arezzo per il percorso di ritorno, che ha toccato Palazzo del Pero e Badia Ficarolo per sostare ancora a Sansepolcro per un’ennesima ricarica dei veicoli elettrici, poi il Valico di Viamaggio, Perticara, Montetiffi e Ponte Uso per rientrare nella Repubblica del Titano e tagliare il traguardo finale alle 13.22 (primo equipaggio) a San Marino, Multieventi Sport Domus.

I veicoli, tutti di uso comune, a dimostrazione del fatto che è già possibile muoversi ogni giorno inquinando pochissimo, hanno raggiunto la Repubblica del Titano dopo avere percorso 314 chilometri a basso impatto ambientale, suddivisi in 4 tappe e 15 settori di gara, con 8 prove segrete a velocità media imposta rilevate con fotocellula, 3 riordini – a Sansepolcro e Arezzo – e 24 pressostati di rilevamento del tempo.

Classifiche e premiati. Per il 12° Ecorally, primi classificati  Nicola Ventura e Guido Guerrini, Ecomotori Racing Team, su Nissan Leaf, secondi classificati Walter Fuzzy Kofler e Franco Gaioni su Tesla Model 90D, Autotest Motorsport, terzi Massimo Liverani e Fulvio Ciervo, Montecarlo Engineering Racing Team, scuderia Unione Gas Auto My En su Alfa Romeo Giulietta a GPL. La classifica è valida anche per il Campionato Italiano ACI Sport 2017 di Regolarità per Energie Alternative e Rinnovabili. Le categorie di veicoli coinvolte: IIIA,  VII e VIII, ovvero elettrici, ibridi elettrici e altri veicoli ad energie alternative, quali mono e bifuel gassosi (GPL e metano), biocarburanti.

Classifica Coppa FIA internazionale E-Rally di Regolarità riservato ai veicoli elettrici (EV), Plug Ibridi (PHEV), elettrici ad autonomia estesa (EREV) e Fuel Cell (FCEV). C’è un ex aequo. Primi a pari merito Walter Fuzzy Kofler / Franco Gaioni su Tesla Model 90D, Autotest Motorsport e Nicola Ventura / Guido Guerrini, Ecomotori Racing Team, su Nissan Leaf. Terzi Kadin Dedikov e Pavlov Georgi, Vivi Altotevere Eco Team su Renault Zoe R90.

Il 9° Ecorally Press, in collaborazione con Consorzio Ecogas e Assogasliquidi/Federchimica, partner tecnici Energas, My En e Zetagas, nel quale gareggiano equipaggi composti da giornalisti, vede sul podio più alto per il secondo anno consecutivo Paolo Benevolo e Fabrizio Giamminuti, Aci Onda Verde, su Toyota C-HR, secondi Omar Frigerio e Renato Gaggio, in gara per Ecomotori.net, su Nissan Leaf, terzi Mario Montanucci Pignatelli e Annalisa Zortea, Protecta – Ecoedizioni Internazionali, su Toyota FJ Cruiser Bio Drive a metano.

Trofeo Nello Rosi, in collaborazione con Unione Gas Auto ed Ecomobile  al giornalista Luigi Massari e a Conti Editore, storica realtà giornalistica del mondo dell’automobilismo e dei motori.

L’Ecorally San Marino si svolge con la collaborazione della Uiga – Unione Italiana Giornalisti Automotive e dell’Automobile Club di Arezzo, il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare della Repubblica Italiana nonché della Segreteria di Stato al Territorio e Ambiente e della Segreteria di Stato allo Sport della Repubblica di San Marino. Numerosi i partner tecnici – fra i quali Aboca di Sansepolcro, BRC Gas Equipment di Cuneo, Banca Cis di San Marino, Zannoni Carburanti di Forlì, Puntogas e Slime di Albano Laziale, PowerJet di Bari e Oxigas di Forlì, oltre a MG12 Network – che hanno messo a disposizione auto e carburanti ecologici, ausili di guida, location e strutture. La gestione tecnico-regolamentare è a cura della F.A.M.S. (Federazione Auto Motoristica Sammarinese) e A.C.I. Arezzo, tramite i propri Ufficiali di Gara; i rilevamenti cronometrici sono della F.S.Cr. (Federazione Sammarinese Cronometristi).

Comunicato stampa 5/2017 – Ecorally, news dalle auto in gara

Categories: Tags:

 

San Marino, 15 settembre 2017 – In partenza sabato mattina la 12° edizione dell’Ecorally sul percorso San Marino, Sansepolcro, Arezzo e ritorno, gara di regolarità su strada riservata ai veicoli ecologici e aperta a tutti. Al via oltre 30 equipaggi che si sfideranno per 314 km.

Dopo le verifiche tecniche della prima mattina del sabato, gli equipaggi partono a un minuto di distanza l’uno dall’altro dalle 10.31 dal Multieventi Sport Domus di San Marino, attraversano il Parco naturale di Montecchio, Talamello, Sant’Agata Feltria, Badia Tedalda e Pieve S. Stefano, con sosta a Sansepolcro per la ricarica dei veicoli elettrici. Si prosegue per Santa Fiora e Tavernelle con arrivo alle 19.12 in Piazza Grande ad Arezzo, dove i mezzi rimarranno parcheggiati in parco chiuso durante la notte.

La domenica mattina alle 7.31 partenza del primo equipaggio da Arezzo per il percorso di ritorno, che tocca Palazzo del Pero e Badia Ficarolo per sostare ancora a Sansepolcro per un’ennesima ricarica dei veicoli elettrici, poi il Valico di Viamaggio, Perticara, Montetiffi e Ponte Uso per rientrare nella Repubblica del Titano e tagliare il traguardo finale alle 13.22 (primo equipaggio) a San Marino, Multieventi Sport Domus. Seguono pranzo e premiazioni.

Il percorso è suddiviso in 4 tappe e 15 settori di gara, con 8 prove segrete a velocità media imposta rilevate con fotocellula, 3 riordini – a Sansepolcro e Arezzo – e 24 pressostati di rilevamento del tempo.

I veicoli ammessi appartengono alla Categoria FIA VII, VIII e IIIA: ibridi elettrici e altri veicoli ad energie alternative, quali mono e bifuel gassosi (GPL e metano e biometano), biocarburanti (biodiesel) e idrogeno, oltre ad elettrici e fuel cell.

L’Ecorally, nato nel 2006 è una gara internazionale regolamentata dalla Fia – Federazione Internazionale Automobilistica e da Aci Sport, valevole per i campionati internazionale – con il 1° E-Rally riservato ai veicoli elettrici – e italiano dedicati alle Energie Alternative.

L’obiettivo della manifestazione è quello di promuovere i veicoli a energie alternative e a basso impatto ambientale e già da 9 anni è affiancata dall’Ecorally Press, in collaborazione con Consorzio Ecogas e Assogasliquidi/Federchimica, partner tecnici Energas, My En e Zetagas, nel quale gareggiano equipaggi composti da giornalisti. Nell’ambito del Press viene assegnato anche il Trofeo Nello Rosi, in collaborazione con Unione Gas Auto ed Ecomobile.

I momenti salienti della competizione verranno ripresi da una troupe di Rai 1, quest’anno per la trasmissione Il caffè di Raiuno.

Le news dalle auto in gara. Numerosi gli esordienti. Fra questi i Sindaci dei Comuni di Arezzo e Sansepolcro – pilota Alessandro Ghinelli, co-pilota e navigatore Mauro Cornioli – che gareggiano nel 1° E-Rally a bordo di una Renault Zoe.

Nel Press l’equipaggio FCA – Ilgiornale.fuorigiri  – Metauto, con i giornalisti Cesare Gasparri Zezza e Riccardo Rimondi a rappresentare i colori della colori della casa automobilistica italiana a bordo di una Fiat Panda Natural Power a metano. Per AM e Metro presenti Luigi Massari e Corrado Canali, su Toyota C-HR ibrida, per Newsauto.it, scuderia PowerJet Lpi, Vittorio Ricapito e Alessandra Maioli alla guida di un Fiat Scudo Diesel GPL. E ancora, Valerio Boni e Barbara Premoli per Motori No Limits che gareggiano con una Peugeot 208 a GPL.

L’Automobile Club d’Italia (ACI) partecipa all’Ecorally Press dal suo esordio e non poteva quindi mancare. Due gli equipaggi in gara. Paolo Benevolo, direttore del magazine ACI Onda Verde, con Fabrizio Giamminuti, Ufficio Energy Manager Università “La Sapienza”, su  Toyota C-HR ibrida e Andrea Cauli, con il fratello Fabio, ufficio stampa ACER, in rappresentanza dell’ufficio stampa ACI e della rivista L’Automobile, alla guida di una Opel Karl Rocks GPL.

Vincitore delle prime tre edizioni del Press – 2009, 2010 e 2011 – conferma la presenza Roberto Chiodi, La Repubblica, alla guida di una Fiat Punto GPL, navigatore il fratello Alessandro.

Alla quinta partecipazione Sicurauto.it, con Luca Comandini e Donato D’Ambrosi su Toyota C-HR Hybrid.

Ecomobile A tutto Gas, per la scuderia MY EN Unione Gas Auto è in competizione con Stefano Panzeri e Alberto Balestra a bordo di una Hyundai i20 a GPL messa a disposizione da BRC Gas Equipment. Per la stessa scuderia sono in gara anche Luca Benini e Claudio Cavina su Honda CRX a GPL e Massimo Liverani, più volte campione delle energie alternative, insieme a Fulvio Ciervo, a bordo di un’Alfa Romeo Giulietta a GPL del Montecarlo Engineering Racing Team.

Sempre in tema di campioni delle energie alternative, sono presenti anche Nicola Ventura e Guido Guerrini dell’Ecomotori Racing Team a bordo di una Nissan Leaf, che fa il bis nel Press con il portale Ecomotori.net, equipaggio formato da Omar Frigerio e Renato Gaggio, stesso tipo di vettura. Il team gareggia anche con Vincenzo Di Bella e Claudio Canale a bordo di una Toyota Auris Hybrid e infine, insieme al Sagam E-Rally Team, con Andrea Guglielmo Marinucci e Giulio Marinucci su Volkswagen Golf GTE Hybrid plug-in.

Per il Race Bio Concept Alberto Conte e Marco Brancozzi su Toyota C-HR Hybrid.

Tra i veterani Paolo Pauletta e Rosaria Pizzo, Motori 360, con una Citroen C3 a GPL. Tornano anche Filippo Piervittori e Margareth Rosy Del Papato per Rumors.it con una Suzuki Swift ibrida.

Alla terza partecipazione Motorionline.com con Lorenzo Bellini e Gianluca Mauriello che portano in gara una Suzuky Swift Hybrid S.  Torna per il secondo anno consecutivo Ruote e Motori con Fabio Ciabattoni e Angelo Michetti, su Peugeot 508 RXH Hybrid. Per Protecta, Mario Montanucci Pignatelli e Annalisa Zortea con un Toyota FJ Cruiser Bio Drive a metano.

Equipaggi anche da Bulgaria, Canada, Polonia  e Giappone. Citiamo le scuderie Nytco Motorsport, che partecipa all’Ecorally da molti anni, con Lukasz Nytco e Artur  Najder su Toyota Yaris ibrida e Vivi Altotevere Eco Team, dei bulgari Kadin Dedikov e George Paviov su Renault Zoe. Per la Repubblica di San Marino in gara Silvano Di Mario e Fabio Toccaceli, scuderia Ren-Auto Piraccini, su Renault Zoe R90.

Nell’E-Rally anche Autotest Motorsport con Walter Fuzzy Kofler  e Franco Gaioni su Tesla Model 90D e Team Mow-e Elettrico con un click, a bordo Emanuele Liboni e Marco Terersi su Tazzari Zero EVO Special.

Il servizio di courtesy car previsto a Sansepolcro e Arezzo è garantito grazie a un mezzo ecologico: si tratta del Jumper Diesel GPL, impianto Autogas Italia, messo a disposizione dalla Oxigas di Forlì.

L’Ecorally San Marino si svolge con la collaborazione della Uiga – Unione Italiana Giornalisti Automotive e dell’Automobile Club di Arezzo, il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare della Repubblica Italiana nonché della Segreteria di Stato al Territorio e Ambiente e della Segreteria di Stato allo Sport della Repubblica di San Marino. Numerosi i partner tecnici – fra i quali Aboca di Sansepolcro, BRC Gas Equipment di Cuneo, Banca Cis di San Marino, Zannoni Carburanti di Forlì, Puntogas e Slime di Albano Laziale, PowerJet di Bari e Oxigas di Forlì – che hanno messo a disposizione auto e carburanti ecologici, ausili di guida, location e strutture. La gestione tecnico-regolamentare è a cura della F.A.M.S. (Federazione Auto Motoristica Sammarinese) e A.C.I. Arezzo, tramite i propri Ufficiali di Gara; i rilevamenti cronometrici sono della F.S.Cr. (Federazione Sammarinese Cronometristi).

LA STRANA COPPIA: ESORDIO ALL’ECORALLY DI SAN MARINO PER L’EQUIPAGGIO GHINELLI-CORNIOLI

Categories: Tags:

16 – 17 settembre: dalla Repubblica del Titano ad Arezzo

 

 

IL SINDACO DI AREZZO E IL SINDACO DI SANSEPOLCRO IN GARA

ALLA GUIDA DI UNA RENAULT ZOE

 

SABATO TRA LE 19,00 E LE 20.00

L’ARRIVO DELLE AUTO AD AREZZO IN PIAZZA GRANDE

 

Pilota Alessandro Ghinelli, co-pilota e navigatore Mauro Cornioli. E’ l’equipaggio della Renault Zoe, tra le vetture in gara per il 1° E-Rally di San Marino che si correrà sabato 16 e domenica 17 settembre con percorso San Marino – Sansepolcro – Arezzo e ritorno.

Entrambi amanti dello sport (Ghinelli pilota di aereo, motociclista, velista e paracadutista, Cornioli balestriere appassionato di sport medievali) i Sindaci di Arezzo e Sansepolcro hanno risposto con entusiasmo all’invito degli organizzatori a farsi “piloti per due giorni”, partecipando in veste di concorrenti alla prima edizione di una gara riservata esclusivamente alle auto elettriche. Al suo esordio, l’E-Rally, gara di regolarità regolamentata FIA (Federazione Internazionale dell’Automobile) valida per la Coppa FIA internazionale E-Rally di Regolarità è riservata infatti ai veicoli elettrici (EV), Plug Ibridi (PHEV), elettrici ad autonomia estesa (EREV) e Fuel Cell (FCEV). Una competizione che rappresenta una sezione della manifestazione “madre”, l’Ecorally di San Marino riservato ai veicoli ecologici, giunta quest’anno alla sua 12a edizione. All’interno del programma della gara, organizzata dalla San Marino Racing Organisation, anche il 9o Ecorally Press, riservato ai giornalisti.

Con partenza da San Marino e tappa “tecnica” a Sansepolcro, gli equipaggi arriveranno nella serata di sabato nella splendida cornice di Piazza Grande ad Arezzo, dove le auto sosteranno per la notte prima di ripartire la domenica di nuovo per la Repubblica del Titano. L’equipaggio Ghinelli-Cornioli dovrà competere con piloti campioni di regolarità, oltre che con appassionati dell’auto, dell’ambiente e giornalisti.

Dopo le verifiche tecniche della prima mattina del sabato, gli equipaggi partiranno da San Marino e attraverseranno il Parco naturale di Montecchio, Talamello, Sant’Agata Feltria, Badia Tedalda e Pieve S. Stefano, con sosta a Sansepolcro per la ricarica dei veicoli elettrici. Si prosegue per Santa Fiora e Tavernelle con arrivo tra le 19,00 e le 20.00 in Piazza Grande ad Arezzo, dove i mezzi rimarranno parcheggiati in parco chiuso durante la notte. La domenica mattina alle 7.30 partenza del primo equipaggio da Arezzo per il percorso di ritorno, che tocca Palazzo del Pero e Badia Ficarolo per sostare ancora a Sansepolcro per un’ennesima ricarica dei veicoli elettrici, poi Perticara, Montetiffi e Ponte Uso per rientrare nella Repubblica del Titano e tagliare il traguardo finale alle 13.22 (primo equipaggio) a San Marino, Multieventi Sport Domus. Un percorso di 314 chilometri a basso impatto ambientale, suddivisi in 4 tappe e 15 settori di gara, con 8 prove segrete a velocità media imposta rilevate con fotocellula, 3 riordini – a Sansepolcro e Arezzo – e 24 pressostati di rilevamento del tempo.

Comunicato stampa 4/2017 – Meno 4 all’Ecorally, oltre 30 equipaggi e 314 km a basso impatto

Categories: Tags:

16 – 17 settembre: dalla Repubblica del Titano ad Arezzo

In partenza sabato 16 settembre da San Marino il 12° Ecorally San Marino, il 1° E-Rally e il 9° Ecorally Press, competizioni di regolarità riservate ai veicoli ecologici.
Nel Regolamento di gara la protezione dell’ambiente naturale

San Marino, 12 settembre 2017 – Mancano pochi giorni all’accensione degli eco-motori per la dodicesima edizione del rally di regolarità riservato ai veicoli ecologici nato nella Repubblica del Titano e poi esportato in tutto il mondo.
La competizione, alla portata di tutti, accanto a giornalisti, appassionati dell’auto e dell’ambiente vede in gara piloti campioni di regolarità. Gli equipaggi si contendono i maggiori titoli dedicati alle energie alternative. La gara si svolge utilizzando veicoli della produzione di serie o prototipi regolarmente immatricolati, purchè alimentati grazie a propulsioni e carburanti alternativi.
Ogni passaggio del percorso è descritto nel Road Book, libro usato nei rally che con simboli e planimetrie indica la strada da percorrere. Un tratto stradale specifico di una lunghezza compresa tra 3 e gli 8 km, opportunamente preparato e contrassegnato, viene fornito ai partecipanti, insieme al Road Book, allo scopo della calibrazione accurata del loro metro di distanza, per portarsi in linea con il misuratore di distanza utilizzata dagli organizzatori durante le misure del Road Book (étalonnage).
Al via oltre 30 equipaggi, che concorrono per diversi trofei.

I trofei – La partecipazione alla gara consente di acquisire punti validi per il Campionato Italiano ACI Sport 2017 di Regolarità per Energie Alternative e Rinnovabili al quale prendono parte veicoli delle categorie IIIA, VII e VIII: ibridi elettrici e altri veicoli ad energie alternative, quali mono e bifuel gassosi (GPL e metano), biocarburanti.
All’esordio l’E-Rally, gara di regolarità regolamentata FIA (Federazione Internazionale dell’Automobile) valida per la Coppa FIA internazionale E-Rally di Regolarità ed è riservato ai veicoli elettrici (EV), Plug Ibridi (PHEV), elettrici ad autonomia estesa (EREV) e Fuel Cell (FCEV).
Il 9°Ecorally Press, in collaborazione con Consorzio Ecogas e Assogasliquidi/Federchimica, partner tecnici Energas, My En e Zetagas, vede gareggiare equipaggi composti da giornalisti e operatori dell’informazione e premia i primi tre classificati della categoria (1) . Nell’ambito del Press viene assegnato anche il Trofeo Nello Rosi, in collaborazione con Unione Gas Auto ed Ecomobile, in memoria dell’inventore della pistola usata ancora oggi per i rifornimenti di GPL.
Tutte le auto in gara acquisiscono punti validi per l’assegnazione del Trofeo 12° Ecorally San Marino e punti per il Campionato Italiano, la cui classifica sarà computata con i punteggi acquisiti tramite le Prove Segrete a velocita media imposta e le Prove Speciali con pressostati. Al primo classificato sammarinese, trofeo speciale in collaborazione con Banca Cis.

Il programma – Dopo le verifiche tecniche della prima mattina del sabato, gli equipaggi partono a un minuto di distanza l’uno dall’altro dalle 10.31 dal Multieventi Sport Domus di San Marino, attraversano il Parco naturale di Montecchio, Talamello, Sant’Agata Feltria, Badia Tedalda e Pieve S. Stefano, con sosta a Sansepolcro per la ricarica dei veicoli elettrici. Si prosegue per Santa Fiora e Tavernelle con arrivo alle 19.12 in Piazza Grande ad Arezzo, dove i mezzi rimarranno parcheggiati in parco chiuso durante la notte.
La domenica mattina alle 7.31 partenza del primo equipaggio da Arezzo per il percorso di ritorno, che tocca Palazzo del Pero e Badia Ficarolo per sostare ancora a Sansepolcro per un’ennesima ricarica dei veicoli elettrici, poi Perticara, Montetiffi e Ponte Uso per rientrare nella Repubblica del Titano e tagliare il traguardo finale alle 13.22 (primo equipaggio) a San Marino, Multieventi Sport Domus. Seguono pranzo e premiazioni.

I numeri – I 314 chilometri di percorso sono suddivisi in 4 tappe e 15 settori di gara, con 8 prove segrete a velocità media imposta rilevate con fotocellula, 3 riordini – a Sansepolcro e Arezzo – e 24 pressostati di rilevamento del tempo.

Storia e obiettivi – L’Ecorally, nato nel 2006 e organizzato dalla SMRO San Marino Racing Organisation in collaborazione con Centro Stampa e Media e Consorzio Ecogas, ha come obiettivo la promozione e lo sviluppo dei veicoli a energie alternative e a basso impatto ambientale. La manifestazione ha fatto proprio un preciso codice etico, al quale è dedicata una sezione del Regolamento di gara, per la protezione dell’ambiente naturale: tutte le persone coinvolte devono quindi dimostrare il loro responsabile coinvolgimento evitando atti o omissioni che possano in ogni modo distruggere o contaminare le aree circostanti o generare rumori inutili.
L’Ecorally San Marino si svolge con la collaborazione della Uiga – Unione Italiana Giornalisti Automotive e dell’Automobile Club di Arezzo, il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare della Repubblica Italiana nonché della Segreteria di Stato al Territorio e Ambiente e della Segreteria di Stato allo Sport della Repubblica di San Marino.
Numerosi i partner tecnici – fra i quali Aboca di Sansepolcro, BRC Gas Equipment di Cuneo, Banca Cis di San Marino, Zannoni Carburanti di Forlì, Puntogas e Slime di Albano Laziale – che hanno messo a disposizione auto e carburanti ecologici, ausili di guida, location e strutture.
La gestione tecnico-regolamentare è a cura della F.A.M.S. (Federazione Auto Motoristica Sammarinese) e A.C.I. Arezzo, tramite i propri Ufficiali di Gara; i rilevamenti cronometrici sono della F.S.Cr. (Federazione Sammarinese Cronometristi).

(1) Se un equipaggio risulta nelle prime 3 posizioni nella classifica Eco-Rally e nelle prime 3 posizioni nella classifica E- Rally, non può essere ammesso alla premiazione dell’Eco-Rally Press.

Comunicato stampa 03/2017 – Carburanti alternativi, in ascesa il Gnl

Categories: Tags:

16 e 17 settembre, appuntamento con il 12° Ecorally San Marino per promuovere i carburanti più puliti

La mappa dei distributori di GNL attivi in Italia diffusa dagli organizzatori dell’Ecorally San Marino, la prima gara di regolarità per autoveicoli alimentati con propulsioni e carburanti e alternativi.

Emilia Romagna prima in Italia per circolante autovetture a gas con circa 500mila unità. Oltre 5.000 i distributori di GPL e metano presenti su tutto il territorio nazionale

San Marino, 4 settembre 2017 – Carburanti alternativi: accanto alle soluzioni a GPL e gas naturale compresso già pronte e disponibili per una mobilità rispettosa dell’ambiente, si sta diffondendo anche in Italia l’utilizzo del Gnl, il gas naturale liquefatto, sul quale le attuali politiche energetiche puntano sia per usi industriali e domestici, sia come carburante per i trasporti marittimi e terrestri.
Ha infatti superato quota 10 la rete di impianti di distribuzione di Gnl aperti al pubblico attiva nel nostro Paese, con punti vendita a Piacenza, Novi Ligure (Al), Castel San Pietro Terme (Bo), Corridonia (Mc), Gera Lario (Co), Pontedera (Pi), Villa Falletto (Cn), Padova Interporto, Rimini e Noceto (Pr) più quello di San Matteo di Modena, ultima apertura segnalata.
All’elenco sono da aggiungere altri 9 impianti che, attraverso un processo di rigassificazione del Gnl, riforniscono i tradizionali autoveicoli bifuel a metano compresso. Un grande pregio del Gnl è infatti quello di essere più facilmente trasportabile, rendendo di fatto possibile l’utilizzo del metano in assenza di metanodotto.
Ben 5 degli 11 punti di rifornimento si trovano in Emilia Romagna, regione tradizionalmente legata ai gas per auto, tanto che risulta essere la prima in Italia per circolante autovetture a GPL e metano con quasi 500mila unità (499.480, per la precisione) e seconda in rapporto al circolante totale con un 17,80%, contro una media nazionale all’8,24.
I carburanti gassosi – GPL e metano – possono oggi contare su una rete di distribuzione sempre più capillare su tutto il territorio: superata quota 3.900 per il GPL e 1.100 per il metano.
I dati, elaborati da Assogasliquidi/Federchimica, l’associazione che all’interno di Confindustria rappresenta le imprese del settore Gpl e Gnl, sono stati diffusi dagli organizzatori del 12° Ecorally San Marino e del 1° E-Rally, gare di regolarità dedicate ai veicoli ecologici valevoli rispettivamente per i campionati italiano e internazionale dedicati alle energie alternative. Nella prima gareggiano mezzi bifuel benzina/GPL e benzina/metano, diesel/gas, ibride elettriche e a biocarburanti, nella seconda mezzi elettrici e a idrogeno (fuel cell).
Le adesioni sono aperte fino all’11 settembre. Tutti possono partecipare, purché a bordo di un mezzo ecologico. I combustibili alternativi ammessi sono quelli contenuti nella direttiva Dafi, recentemente recepita anche in Italia, per la realizzazione di una infrastruttura che ne consenta la diffusione con l’obiettivo di “attenuare l’impatto ambientale nel settore dei trasporti”.
Sul sito internet della manifestazione – www.ecorally.eu – sono già disponibili la scheda di iscrizione ed altre informazioni su modalità e percorso.
Accanto alle due competizioni si svolge anche la nona edizione dell’Ecorally Press, in collaborazione con Consorzio Ecogas e Assogasliquidi Federchimica, partner tecnici Energas, My En e Zetagas, che vede gareggiare equipaggi composti da giornalisti e operatori dell’informazione. Nell’ambito del Press viene assegnato anche il Trofeo Nello Rosi, in collaborazione con Unione Gas Auto ed Ecomobile.
Il percorso proposto per l’edizione 2017 ha un chilometraggio più limitato, motivato dalla necessità di agevolare i veicoli elettrici: autonomia e tempi di ricarica non sarebbero stati compatibili con il consueto tragitto fino alla Città del Vaticano e nemmeno con il Principato di Monaco, traguardo dell’edizione 2016.

Sono comunque oltre 300 i chilometri percorsi utilizzando solo propulsioni e carburanti a basso o nullo impatto ambientale con partenza da San Marino e arrivo ad Arezzo passando per Sansepolcro e ritorno per dimostrare nei fatti che viaggiare inquinando pochissimo è già possibile e alla portata di tutti.
L’Ecorally San Marino si svolge con la collaborazione della Uiga – Unione Italiana Giornalisti Automotive e dell’Automobile Club di Arezzo, il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare della Repubblica Italiana nonché della Segreteria di Stato al Territorio e Ambiente e della Segreteria di Stato allo Sport della Repubblica di San Marino.
Numerosi i partner tecnici – fra i quali Aboca di Sansepolcro, BRC Gas Equipment di Cuneo, Banca Cis di San Marino, Zannoni Carburanti di Forlì, Puntogas e Slime di Albano Laziale – che hanno messo a disposizione auto e carburanti ecologici, ausili di guida, location e strutture.
La gestione tecnico-regolamentare è a cura della F.A.M.S. (Federazione Auto Motoristica Sammarinese) e A.C.I. Arezzo, tramite i propri Ufficiali di Gara; i rilevamenti cronometrici sono della F.S.Cr. (Federazione Sammarinese Cronometristi).

Comunicato stampa 02/2017 – Auto ecologiche, il circolante “alternativo” all’8,58%

Categories: Tags:

A darne notizia gli organizzatori dell’Ecorally San Marino, la prima gara di regolarità per autoveicoli alimentati con propulsioni e carburanti e alternativi, in occasione dell’apertura delle iscrizioni.

16 e 17 settembre, appuntamento con il 12° Ecorally San Marino per promuovere i carburanti più puliti

San Marino, 2 agosto 2017 – In Italia circolano 3.249.122 autovetture alimentate grazie a propulsioni e carburanti alternativi. Di queste 2.211.368 (5,84%) sono a doppia alimentazione benzina – GPL, 911.246 (2,41) a doppia alimentazione benzina – Metano, 117.433 (0,31%) sono ibride benzina, 5.743 (0,02%) elettriche e infine 3.332 (0,01%) ibride gasolio.

Tutte insieme rappresentano l’8,58% del circolante, che è pari a 37.876.138 unità. In crescita, rispetto al 2016, quando su un circolante autovetture di 37.351.233 di unità, le alternative valevano l’8,33%.

I dati, di fonte Aci e aggiornati al 31 dicembre 2016, sono stati diffusi dal Centro Studi del Consorzio Ecogas a 45 giorni dal via al 12° Ecorally San Marino, gara di regolarità riservata alle propulsioni alternative nata con l’obiettivo di promuovere e diffondere tecnologie e vantaggi della mobilità ecocompatibile.


Rigorosamente all’insegna della neutralità tecnologica, la manifestazione si svolge quest’anno il 16 e il 17 settembre su un percorso di oltre 300 chilometri con partenza da San Marino, tappe a Sansepolcro e Arezzo e ritorno.
Tutti possono partecipare, purché a bordo di un mezzo ecologico. I combustibili alternativi ammessi sono quelli contenuti nella direttiva Dafi, recentemente recepita anche in Italia, per la realizzazione di una infrastruttura che ne consenta la diffusione con l’obiettivo di “ridurre al minimo la dipendenza dal petrolio e attenuare l’impatto ambientale nel settore dei trasporti”.
Mezzi bifuel benzina/GPL e benzina/metano, diesel/gas, ibride elettriche, a biocarburanti gareggiano nel 12° Ecorally, mentre le elettriche e idrogeno (fuell cell) saranno impegnate nel 1° E-Rally F.I.A. (Federazione Internazionale dell’Automobile), valevoli rispettivamente per i campionati italiano e internazionale dedicati alle energie alternative. Accanto a queste due gare si svolge come di consueto anche l’Ecorally Press, in collaborazione con Consorzio Ecogas e Assogasliquidi Federchimica, partner tecnici Energas, My En e Zetagas. Giunto alla nona edizione, vede gareggiare equipaggi composti da giornalisti e operatori dell’informazione. Nell’ambito del Press viene assegnato anche il Trofeo Nello Rosi, in collaborazione con Unione Gas Auto ed Ecomobile, in memoria dell’inventore della pistola usata ancora oggi per i rifornimenti di GPL.
Le adesioni sono aperte dal 1° agosto fino all’11 settembre. Sul sito internet della manifestazione – www.ecorally.eu – sono già disponibili la scheda di iscrizione ed altre informazioni su modalità e percorso.
La San Marino Racing Organisation, che ha ideato l’Ecorally San Marino nel 2006, ricorda che la competizione è aperta anche ai prototipi, purché regolarmente targati e comunque omologati per la circolazione su strade aperte al pubblico. Da sempre, spiegano, le manifestazioni dello sport dell’automobile, per loro natura innovative, consentono di testare nuove tecnologie.
L’Ecorally San Marino si svolge con la collaborazione della Uiga – Unione Italiana Giornalisti Automotive e dell’Automobile Club di Arezzo, il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare della Repubblica Italiana nonché della Segreteria di Stato al Territorio e Ambiente e della Segreteria di Stato allo Sport della Repubblica di San Marino.
Numerosi i partner tecnici – fra i quali BRC Gas Equipment di Cherasco (Cn) – che hanno messo a disposizione auto e carburanti ecologici, location e strutture. Da Punto Gas e Slime i kit antiforatura di cui sono dotati tutti gli equipaggi. Da Aboca un percorso all’insegna del bio riservato ai partecipanti con la visita all’omonimo Aboca Museum a Sansepolcro.
La gestione tecnico-regolamentare è a cura della F.A.M.S. (Federazione Auto Motoristica Sammarinese) e A.C.I. Arezzo, tramite i propri Ufficiali di Gara; i rilevamenti cronometrici sono della F.S.Cr. (Federazione Sammarinese Cronometristi).

Il percorso – Il percorso 2017, dal chilometraggio più limitato (oltre 300 chilometri), è motivato dalla necessità di agevolare i veicoli elettrici: autonomia e tempi di ricarica non sarebbero stati compatibili con il consueto tragitto fino alla Città del Vaticano e nemmeno con il Principato di Monaco, traguardo dell’edizione 2016.

Il programma – Le verifiche tecniche sono previste nel corso della mattinata di sabato 16 settembre a San Marino, poco dopo la partenza per la prima tappa alla volta di Sansepolcro, dove durante la ricarica dei veicoli elettrici ci sarà il tempo per il pranzo. Si riparte nel primo pomeriggio con arrivo ad Arezzo in serata, nella splendida Piazza Grande che ha ospitato numerose volte la manifestazione in passato, per cena e pernottamento. La seconda tappa riparte la mattina seguente – domenica 17 settembre – in direzione Sansepolcro, per concludersi con l’arrivo a San Marino alle 13 circa. Seguono pranzo e premiazioni.

Il road book – I concorrenti devono seguire il Road Book, il libro usato tradizionalmente nei rally, che con simboli e planimetrie indica il percorso e le prove, in pratica un navigatore cartaceo. Queste vanno dalla partenza cronometrata a una serie di controlli con rilevamento del passaggio tramite tubi pressostatici collegati ad un cronometro. Inoltre le Prove speciali, che vanno percorse con media oraria costante con passaggi controllati segretamente e rilevati da cellule fotoelettriche. Fondamentale presentarsi ai rilevamenti di passaggio che costellano il percorso alla scadenza esatta del tempo imposto, applicando la velocità media richiesta.

Chi può partecipare

Categories: Tags:

Come di consueto la gara è aperta a tutti gli automobilisti: piloti professionisti della regolarità, famiglie, amanti dell’ecoturismo e dell’auto ecologica, giornalisti e ambientalisti. Unica condizione per potersi iscrivere: partecipare alla guida di un mezzo a basso impatto ambientale. Ogni equipaggio è composto da un pilota e un co-pilota, che possono cambiare di ruolo liberamente durante l’evento.

I concorrenti devono osservare scrupolosamente il  codice della strada e seguire il Road Book, il libro di diagrammi usati tradizionalmente nei rally. Le prove previste vanno dalla partenza cronometrata a una serie di controlli con rilevamento del passaggio tramite tubi pressostatici collegati ad un cronometro il cui tempo è rilevato al centesimo di secondo e da almeno quattro controlli segreti di media oraria costante con i passaggi rilevati da cellule fotoelettriche. Gli organizzatori possono istituire dei controlli a timbro per verificare che gli equipaggi rispettino il percorso previsto ed anche controlli a vista affidati a commissari di percorso.

Consulta e scarica il Regolamento

Scheda Iscrizione

[/vc_column_text]

[/vc_column][/vc_row]

La prima ambulanza ecologica prende parte all’8° Ecorally Press

Categories: Tags:

La prima ambulanza ecologica prende parte all’8° Ecorally Press  

Un ’ambulanza Dual Fuel con un motore diesel ed impianto a GPL prenderà il via all’Eco Rally San Marino

 

 

Una vera e propria novità debutterà al prossimo Ecorally San Marino la gara di regolarità  valida per la Coppa F.I.A. Energie Alternative e per il Campionato Italiano per Energie Alternative e Rinnovabili in programma dal 17 al 19 giugno 2016.

L’iniziativa è della Punto Gas di Albano Laziale e la SEA Sanità Emergenza Ambulanze di Roma che hanno scelto di iscrivere all’ Ecorally Press, la classifica riservata agli operatori dell’informazione, un’ambulanza con uno nuovo sistema Dual Fuel diesel/Gpl.

Oggi è possibile trasformare veicoli diesel con livelli di emissioni obsoleti in più ecologici ed economici veicoli Dual Fuel e la partecipazione di questa ambulanza ad una gara di vetture ecologiche ne è una dimostrazione.

La Punto Gas che è distributrice di impianti gpl e metano  da anni è impegnata in progetti e campagne che vedono il rispetto per  l’ambiente al primo posto.

La Sanità Emergenza Ambulanze che opera nel settore sanitario, parasanitario e nel trasporto infermi ha avviato proprio con la Punto Gas un programma che vedrà l’allestimento di impianti gpl e metano sui mezzi diesel che vengono impiegati dal personale medico e infermieristico nello svolgimento del loro lavoro professionale.

L’ambulanza iscritta all’Ecorally San Marino è dotata di un nuovo sistema Dual Fuel, sviluppato dall’azienda  Ecomotive Solutions, in grado di alimentare il motore Diesel con una miscela omogenea di gas e gasolio.
Il Gasolio, iniettato in quantità ridotta, serve ad innescare la combustione della miscela aria/gas calcolata dall’elettronica del sistema che colloquia con il sistema originale di gestione del motore.

Per utilizzare il sistema il motore Diesel non subisce alcuna modifica strutturale, mantenendo invariato il suo funzionamento.

Il gas infatti viene introdotto nel sistema tramite una serie di iniettori supplementari progettati appositamente per lavorare con il propellente gassoso specifico.

Il gas iniettato proviene da un serbatoio secondario dedicato ed il vantaggio di questi veicoli sono le riduzioni significative dei principali inquinanti: Co, HC, NOx, PM con risultati assimilabile a mezzi di categoria EURO superiore.

“Grazie a queste sinergie nella ricerca della tecnologia applicata in campo automobilistico, oggi si può avere una risposta ecologica ed economicamente sostenibile per l’adeguamento di veicoli diesel attualmente in circolazione in versatili ed ecologici mezzi Dual Fuel” dichiara Spartaco Lombardelli responsabile Punto Gas.

L’ Eco Rally San Marino prenderà il via da San Marino il prossimo 17 giungo per raggiungere il Principato di Monaco, passando sul territorio francese e rievocando alcuni famosi Rally di velocità con quattro prove a velocità costante sulle tracce dei Rally di San Marino, Sanremo e Monte-Carlo.

[/vc_column_text]

[/vc_column][/vc_row]

Punto Gas all’11° Ecorally San Marino con un’Alfa Mito Quadrifoglio Verde a GPL

Categories:

LombardelliLa Punto Gas di Albano Laziale partecipa all’11°Ecorally San Marino con un’Alfa Mito Quadrifoglio Verde 1.4 turbo da 170 CV con alimentazione bifuel benzina/ GPL.
Con gli altri autoveicoli ecologici in gara concorrerà per la Coppa F.I.A. Energie Alternative e per il Campionato Italiano per Energie Alternative e Rinnovabili dal 17 al 19 giugno 2016 sul percorso San Marino, Sanremo, Monte-Carlo.
Agile e dotata di una gran tenuta di strada, l’Alfa Mito della Punto Gas è auto ecologica a basso impatto ambientale le cui performance e caratteristiche sportive non diminuiscono grazie all’impianto Gpl della BRC Gas Equipment istallato su questa vettura.
Driver della vettura Punto Gas sarà il giovane Jacopo Lombardelli pilota professionista che ha disputato con successo le ultime tre edizioni del Green Hybrid Cup il Campionato Energie alternative organizzato da Brc e Kia Italia e terzo classificato nell’ultima edizione.
Ad aumentare le prestazioni e ridurre i consumi della vettura messa a punto dal Punto Gas Racing Team ci saranno due importanti aziende Xado e Dim Sport, che renderanno quest’Alfa Mito a Gpl un vero e proprio laboratorio di soluzioni tecniche.
La Xado, gruppo internazionale di aziende chimiche, tratterà la vettura con un prodotto altamente innovativo, il Revitalizant XADO, un agente contenuto nell’AMC One Stage Maximum.
Questo prodotto, oltre a migliorare le qualità lubrificanti dell’olio, ha nel Revitalizant un agente attivo (nanoparticella) che nel giro di 1500km forma su ogni superficie metallica bagnata dall’olio una resistente copertura metalloceramica ultra liscia e dello spessore di 3-4 micron.
LogoPuntgasNewOKpersitoA compimento del processo di formazione di questa copertura, il Revitalizant avra’ripristinato l’originaria superficie delle parti, compensando l’usura e proteggendo le superfici da temperature elevate e stress meccanico. inoltre, equilibrando ed aumentando la compressione nei cilindri e diminuendo sensibilmente gli attriti interni avremo meno emissioni nocive e minore consumo del carburante.
La vettura sarà equipaggiata anche con una centralina aggiuntiva plug & play Rapid della Dim Sport azienda leader al mondo nel tuning elettronico per il settore automotive.
L’istallazione della centralina aggiuntiva della Dim Sport, interfacciata con i cablaggi originali della vettura di gara, consentirà un incremento medio del 15-20% di coppia e potenza ed un’apprezzabile riduzione dei consumi.
Sponsor dell’equipaggio Punto Gas in questa gara saranno la Xado e la , azienda leader nell’utensileria manuale e speciale per industria, settore automobilistico e aeronautico.
Appuntamento a San Marino il prossimo 17 giungo per la partenza di una gara che sarà un vero proprio banco di prova per testare le migliori soluzioni tecnologiche per lo sviluppo di una mobilità sostenibile.

[/vc_column_text]

[/vc_column][/vc_row]

Ecorally 2015, Un Agente per Amico, Easy Driver

Categories: Tags:

Ha accompagnato l’Ecorally 2015 anche la Polizia Stradale, che durante la manifestazione è stata protagonista di un servizio di Easy Driver, Rai 1, per la rubrica Un Agente per Amico, in onda il 15 giugno.