17 – 19 giugno: da San Marino a Monte-Carlo,  news dalle auto in gara

Al via l’11° Ecorally Internazionale e l’8° Ecorally Press, venerdì alle 13.01 la partenza della prima auto

Nella tre giorni di gara  protagonisti i veicoli ecologici

 

San Marino, 16 giugno 2016 – In partenza venerdì l’11° edizione dell’Ecorally San Marino, Sanremo, Monte-Carlo  riservato ai veicoli ecologici. Al via 40 gli equipaggi che si sfideranno per 843 km.

Dopo le verifiche amministrative e tecniche del mattino, partenza alle 13.01 da San Marino, con arrivo a Monte-Carlo domenica 19 subito dopo il cambio della Guardia dei Carabinieri del Principe sulla Piazza del Palazzo, dove sosteranno una decina delle auto più rappresentative durante la cerimonia di premiazione, fino alle ore 17.

Il percorso  è suddiviso in 3 tappe e 14 settori di gara, con 6 prove segrete a velocità media imposta rilevate con fotocellula, 3 riordini – a Parma, al Castello di Sarmato e a Sanremo – e 14 pressostati di rilevamento del tempo. I veicoli ammessi appartengono alla Categoria FIA VII&VIII (+ IIIA): ibridi elettrici e altri veicoli ad energie alternative, quali mono e bifuel gassosi (GPL e metano e biometano), biocarburanti (biodiesel) e idrogeno, oltre agli elettrici con autonomia superiore ai 250 km.

L’Ecorally, nato nel 2006 è una gara internazionale regolamentata dalla Fia – Federazione Internazionale Automobilistica, valevole per i campionati internazionale e italiano dedicati alle Energie Alternative, che ha come obiettivo la promozione dei veicoli a energie alternative e a basso impatto ambientale.

Accanto all’Ecorally, l’ottavo Ecorally Press  in collaborazione con Consorzio Ecogas ed Assogasliquidi, partner tecnici Energas, Lampogas e Zetagas: riservato agli operatori dell’informazione, distribuisce numerosi premi tematici ai giornalisti più attenti all’ambiente e prevede l’assegnazione del Trofeo Nello Rosi, in collaborazione con Unione Gas Auto, My En ed Ecomobile. Come ogni anno, viene premiato il primo equipaggio femminile con la Coppa delle Dame; al primo classificato sammarinese, trofeo speciale in collaborazione con Banca Cis.

Accompagna la carovana di auto verso Montecarlo, per il quinto anno consecutivo, la trasmissione televisiva di Rai 1 dedicata al mondo dei motori Easy Driver, presenti il conduttore Marcellino Mariucci e il regista Antonio Sottile a bordo di una Peugeot 508 RXH ibrida.

Le news dalle auto in gara. L’Automobile Club d’Italia (ACI) partecipa all’Ecorally Press dal suo esordio e non poteva quindi mancare. Due gli equipaggi in gara. Andrea Cauli con Marco Perugini, in rappresentanza dell’ufficio stampa ACI e della rivista L’Automobile, alla guida di una Peugeot 508 RXH ibrida, e Paolo Benevolo, direttore del magazine ACI Onda Verde, con Fabrizio Giamminuti, Ufficio Energy Manager Università “La Sapienza”, su una Prius Toyota,  il primo modello di auto in commercio in Europa sottoposto da Euro NCAP ai nuovi test per valutare l’efficacia dei sistemi di frenata automatica d’emergenza (AEB) per la protezione dei pedoni. Valutazione superata a pieni voti con 5 stelle.

In gara anche la prima ambulanza ecologica  Dual Fuel alimentazione diesel GPL in collaborazione con Punto Gas  e  SEA Sanità Emergenza Ambulanze di Roma, a bordo l’equipaggio di Repubblica. Punto Gas ha iscritto alla gara anche il giovane Jacopo Lombardelli, che ha disputato con successo le ultime tre edizioni del Campionato Energie alternative Green Hybrid Cup, in qualità di driver dell’Alfa Mito Quadrifoglio Verde 1.4 turbo a GPL, co-pilota  Gianluca Rocca.

Degli innovativi mezzi diesel gas in gara ce ne sono anche altri, come il furgone Fiat Ducato con alimentazione diesel metano di Piccini Marco.

Alla quarta partecipazione Sicurauto.it, con Luca Comandini e Claudio Anniciello su Hyundai I40 GPL, scuderia Tartarini Auto.

Ecomobile A tutto Gas, per la scuderia MY EN Unione Gas Auto – tra i team più numerosi con 5 auto  in gara – è in competizione con Stefano Panzeri e Alberto Balestra a bordo di una Fiat 500 L a metano.

Tra i veterani anche Paolo Pauletta e Rosaria Pizzo, Motori 360, con una DS5 ibrida.

Alla seconda partecipazione Motorionline.com – QN  con Lorenzo Bellini e Eleonora Grazioli  che portano in gara una Suzuky Baleno Ibrida.  Torna per il secondo anno consecutivo anche Tiziana Fait di Motorinrosa.com con una nuova copilota, Sandra D’Orsi,  a bordo di una Seat Leon 1.4 a metano. In gara anche Ruote e Motori  con Fabio Ciabattoni e Angelo Michetti,, su DS5 ibrida.

Lifegate è presente anche quest’anno con Roberto Sposini e Alessandro Zucchi su  BMW 225XE  ibrida.

Il giornalista Ercole Spallanzani con Giuseppe Liparulo, Prima Pagina Reggio,  partecipano a bordo di una Volkswagen Golf a metano scuderia Landi Renzo.

Confermata la presenza della San Marino RTV – la  tv di Stato della Repubblica di San Marino, in gara il capo redattore Sergio Barducci con Gianluca Dolcini, su Audi A3 a metano della Concessionaria Reggini.

Fra le altre Tv  in gara  Telesanterno e Telestense su Ford KA a metano con Marco Mariotti e Ines Zanelli, scuderia Castellazzi, in gara anche con un’altra Ka, questa volta a GPL. Alla seconda partecipazione  Ilaria Salzano e Andrea Brambilla per Nuvolari Tv a bordo di una Seat Leon a metano.

In gara anche Eracemotoriblog.it con una Lancia Y GPL, guidata da Riccarda Robbiati con Raffaella Stefania Nardi.

Confermato il portale Ecomotori.net, Ecomotori Racing Team, quest’anno in gara con  Guido Guerrini e Francesca Olivoni, a bordo di una Abarth 500 a GPL.

La scuderia Montecarlo Engineering Racing Team, è rappresentata da Massimo Liverani, con la navigatrice Valeria Strada,  su Alfa Romeo Mito a GPL. Fulvio Ballabio,  in coppia con Fuvio Ciervo , in gara nel Press per Kerb Motori, è invece a bordo di un’ Alfa Romeo Giulietta 1,4 GPL.

In gara anche la scuderia Zannoni, alla guida Eros Ortali e il copilota Giovanni Sauco su Mini One a GPL e la Mitsubishi ASX per il team MTM della BRC.

Anche quest’anno in competizione tre equipaggi del Race Bio Concept: Alberto Conte/Marco Brancozzi con una Mercedes ML a GPL; Vincenzo Di Bella/Claudio Canale in gara con  una Toyota Auris ibrida e Mario Montanucci Pignatello/Annalisa Zortea su Toyota FJCruiser Bio Drive ME a metano.

Il clima è internazionale all’Ecorally, con la partecipazione di equipaggi da Bulgaria, Francia, Canada e Slovenia. Citiamo la scuderia Simulang con Artur PrusaK e Thierry Benchetrit – vincitori della decima edizione dell’Ecorally- su Toyota Prius ibrida e Nytco Motorsport, con Lucase Nytco e Piotr Nytco su Toyota Yaris ibrida. E’ poi del Principato di Monaco il già citato Fulvio Maria Ballabio e un equipaggio della Romania.

Anche il direttore di gara è a bordo di un mezzo ecologico: si tratta del Jumper Diesel GPL, impianto Autogas Italia, messo a disposizione dalla Oxigas di Forì.

IL PROGRAMMA Da San Marino  a Monte-Carlo passando per Sanremo, lungo un percorso che prevede numerose tappe lungo la Motor Valley del gas auto emiliano romagnola e tocca diverse aziende che hanno contribuito a fare la storia del GPL e del metano. Inoltre quattro prove a velocità costante sulle tracce dei Rally di San Marino e Sanremo. Dopo le verifiche tecniche il venerdì mattina presso il Villaggio Vacanze San Marino, partenza della prima vettura alle 13.01. Seguono tre prove di regolarità a velocità costante prima di imboccare l’autostrada A14 alla volta di Forlì, con transito alla Zannoni Carburanti, che prevede due pressostati. Si prosegue poi per Bologna, dove i pressostati sono posizionati alla Sprint Gas e alla Tartarini Auto. In area modenese, passaggio al distributore Unione Gas Auto di Vignola, dove i concorrenti possono rifornirsi di GPL e da Maranello, con controllo di passaggio a timbro davanti alla Ferrari. Ultimo stop della giornata a Corte Tegge (Re): i pressostati sono posizionati presso lo stabilimento Landi Renzo. Al termine del primo giorno di gara cena e pernottamento all’Holiday Inn Express di Parma. Sabato 18 prime due tappe con pressostati alla Lampogas a Bianconese di Fontevivo e alla Socogas di Fidenza, poi il tour dei castelli di Parma e Piacenza. In questo tratto sono previsti 2 tubi pressostatici al Castello di Vigoleno, poi tra il Castello di Agazzano e quello di Castelnovo, dove ci sarà anche una prova di regolarità a velocità costante. Arrivo al Castello di Sarmato per il pranzo poi autostrada fino ad Imperia con rifornimento di GPL e metano. A seguire due prove di regolarità a velocità costante prima di giungere a Sanremo, arrivo del secondo giorno di gara, per la cena e il pernottamento all’Hotel Bobby Executive. Domenica 19 partenza da Sanremo per Ventimiglia, Olivetta (confine di Stato) e Castellar, in territorio francese, dove alla stazione di servizio La Carel si svolgono i controlli finali dei carburanti. Ultimo tratto fino a Monte-Carlo con arrivo alle 12 di domenica 19 per il pranzo e le premiazioni.

L’Ecorally San Marino si svolge con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare della Repubblica Italiana nonché della Segreteria di Stato al Territorio e Ambiente e della Segreteria di Stato allo Sport della Repubblica di San Marino e con la collaborazione della Uiga – Unione Italiana Giornalisti Automotive.

Numerosi i partner tecnici, fra i quali anche Friulana Gas, che hanno messo a disposizione auto e carburanti ecologici, location e strutture. Da Punto Gas e Slime i kit antiforatura di cui sono dotati tutti gli equipaggi. All’Ecorally si brinderà con vino senza alcool prodotto dalla Princess di Lavis, Trento.

La gestione tecnico-regolamentare è a cura della F.A.M.S. (Federazione Auto Motoristica Sammarinese) tramite i propri Ufficiali di Gara; i rilevamenti cronometrici sono della F.S.Cr. (Federazione Sammarinese Cronometristi).

[/vc_column_text]

[/vc_column][/vc_row]