ECORALLY, LE PARTNERSHIP CHE FANNO BENE ALL’AMBIENTE

Si è conclusa il 17 maggio la decima edizione dell’Ecorally San Marino – Città del Vaticano, un road show che ancora una volta ha portato sulla strada il suo messaggio a favore della mobilità sostenibile, con una lunga carovana di auto ecologiche che dalla Repubblica del Titano ha raggiunto Roma e poi Piazza San Pietro per assistere all’Angelus di Papa Francesco. La competizione di regolarità, valevole per il Campionato mondiale FIA Energie Alternative, nata nel 2006, si propone di contribuire a far conoscere pregi e caratteristiche delle propulsioni e dei carburanti a basso impatto ambientale. Un obiettivo al quale collaborano da tempo realtà rappresentative di diversi settori.

L’edizione 2014 ha potuto contare sulla partnership di Assogasliquidi – Federchimica e Consorzio Ecogas, associazioni rappresentative dei settori del GPL, del GNL e del metano, che promuovono l’Ecorally Press dedicato agli operatori dell’informazione fin dalla prima edizione.

“Da sempre sosteniamo Ecorally – ha dichiarato Rita Caroselli, Direttore di Assogasliquidi Federchimica -, una splendida opportunità per conoscere le nuove tecnologie che il settore dei carburanti alternativi continua a proporre, a beneficio dell’ambiente.  Sono sempre più numerosi gli automobilisti italiani che scelgono queste soluzioni sapendo di non dover rinunciare allo stesso comfort ed alle stesse prestazioni di un’auto tradizionale. Nonostante la crisi economica abbia colpito in modo particolarmente severo il settore automobilistico, il parco circolante italiano alimentato a GPL è cresciuto, in soli 8 anni, dal milione scarso di veicoli del 2006 ai quasi 2 milioni del 2013. Un dato davvero significativo, che evidenzia la fiducia posta dagli italiani in questa alimentazione, alla quale tra l’altro è legato un settore industriale nazionale che è leader nel mondo.  Ecorally, quindi, come messaggio di impegno comune, pubblico e privato, con lo scopo di promuovere i carburanti alternativi per una mobilità sempre più sostenibile.”

“L’attuale stock di auto a gas circolante in Italia  – ha sottolineato Alessandro Tramontano, Presidente del Consorzio Ecogas – è in termini assoluti il più rilevante d’Europa, rappresentando il 76,8% del parco europeo per le auto a metano e il 26% per quelle a GPL. I  gas per auto rappresentano una soluzione ideale per gli automobilisti, sia dal punto di vista ambientale, sia dal punto di vista economico. Non dimentichiamo poi che la tecnologia continua a progredire: possono essere trasformate a gas praticamente tutte le tipologie di autoveicoli, anche quelli diesel e ibridi, come è stato possibile dimostrare durante gli ultimi Ecorally, grazie alle auto in gara. A questo si aggiunge poi l’opzione rinnovabili, ovvero la possibilità di ottenere e utilizzare biometano e biopropano”.

Ennio Morri, San Marino Racing Organization, che ha ideato l’Ecorally nel 2006: “Appuntamento al 2016, crediamo da sempre nella mobilità sostenibile e vogliamo sostenerla con la nostra iniziativa dimostrativa, confortati anche dai dati. Nel 1° trimestre del 2015 le immatricolazioni di veicoli a carburanti alternativi nella UE sono aumentate in modo significativo (28,8%), per un totale di 144.421 unità.”